Nuova pagina 1

 

 

 

 

 

Menù rapido al Forum

RIAPRE IL CENTRO ANTIVIOLENZA ADID

 
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

STO URLANO PER CHIEDERE AIUTO!

Last Update: 5/14/2011 10:45 AM
5/11/2011 2:50 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 2
Post: 2
Registered in: 5/11/2011
Gender: Female
Junior User
OFFLINE
Sono sposata da quasi 11 anni con un ex-tossicodipendente ed ho due figli, conoscevo la sua situazione già prima di sposarci e l'ho seguito passo-passo nel suo percorso verso la "disintossicazione".
Nel nostro matrimonio ci sono state terapie di coppia, psicologi, aiuti da parte dell'asl, tutti molto disponibili e competenti!
Allora qual è il problema? Il problema è che da un paio d'anni a questa parte ho aperto gli occhi, ho capito qual era il suo "metodo" per tenermi legata a sè e come riusciva a rendermi succube dei suoi comportamenti. Nel 2002, grazie all'aiuto della psicologa messa a disposizione dal Centro Crisi 2 gestito dal Gruppo Abele, decido di separarmi, facciamo la prima udienza per la separazione, nel frattempo vengono mobilitati gli assistenti sociali come in ogni separazione giudiziale con problemi di questo tipo, io mi ritrovo sola, gli operatori che ci seguivano per la terapia di coppia mi dicono che loro non possono più seguirci e Lui fa presa sui miei sensi di colpa e io faccio un passo indietro e cerco nuovamente di tenere in piedi il matrimonio.
I sacrifici sono stati tanti, lui lavora in proprio e non è in regola, quindi nel momento del bisogno abbiamo dovuto ricorrere ad agenzie di credito per ottenere dei soldi che sostanzialmente sono serviti per le spese di gestione familiare, e vengono tutti intestati a mio nome perchè sono io che ho un contratto di lavoro!
Naturalmente nel corso degli anni ci sono state le sue ricadute, le corse al sert, gli psicologi, i bambini da seguire, il lavoro... e messo tutto uno sull'altro diventano un bel peso da portare sulle spalle. Ma sarebbe stato un po' più alleviante se da parte sua ci fosse stata collaborazione, invece era un solo e unico "denigrare" ogni cosa che io facevo, a suo dire era lui che mandava avanti la baracca, che guardava i bambini, che portava a casa i soldi... quando in realtà a scuola hanno sempre e solo visto partecipare me alle riunioni , il mio stipendio veniva interamente usato per pagare le spese dei debiti e qualche spesa ordinaria (luce, gas, telefono, bollettini scolastici) ma non bastava per coprire tutto e quando gli chiedevo aiuto mi veniva risposto che non aveva i soldi, che non l'avevano ancora pagato.
A Natale 2009 io ho avuto un crollo psicologico, ho mollato la presa, ho lasciato andare alla deriva tutto quanto, mi sono chiusa in me stessa, non riuscivo più a seguire i bimbi e la scuola, la gestione delle spese, la casa e ci ha rimesso anche il lavoro, ero in lotta con me stessa perchè ero ben cosciente che avrei dovuto reagire, ma non riuscivo a trovare la forza!
Ho deciso così di usufruire della psicologa che mette a disposizione il sert anche per i familiari ed è iniziato il mio "nuovo" cammino verso la separazione, quindi gli impegni coi colloqui dalla psicologa, la mediazione familiare, gli incontri con la psicologa dell'asl per i ragazzi... per non parlare del riprendermi in mano la mia vita e il rapporto coi bimbi che, nonostante fossero sempre con me, non ero più in grado di gestire.
Ed è iniziato anche il Suo lungo "lavoro" di manipolazione psicologica per farmi tornare sui miei passi, dagli assistenti sociali che avrebbero portato via i bimbi a tutti e due alla mia incapacità di genitore nel gestire i bimbi, mi ha denigrato per mesi davanti agli operatori della mediazione come pure di fronte alla psicologa dell'asl, all'asl addirittura ha tirato su una bella scenata strattonandomi malamente e questo si è ripetuto anche in mezzo alla strada poco tempo dopo.
Mi sono letteralmente "sbattuta" a cercare aiuti per riuscire ad affrontare le spese del mese, tra debiti, scuola e mangiare, da agosto 2010 lui è fuori di casa e da novembre non passa un soldo per i figli con la scusa che non guadagna e che deve pensare a mantenere se stesso (anche se vive a tutt'oggi a casa dei suoi con spese pagate e credo anche il vitto), un mese fa si era deciso in fase di mediazione che avrebbe richiesto il gratuito patrocinio per la separazione legale perchè così facendo avrebbe potuto dimostrare la reale o futura separazione e far fronte alle sue esigenze di trovare una sistemazione abitativa e aiuti economici tramite l'assistente sociale, ma non ha ancora fatto nulla e lo slogan che esibisce ogni volta è che "tanto la scelta l'ho fatta io, quindi mi devo arrangiare!"
Io dal mio canto ho chiesto aiuto al punto donna e al telefono rosa ed entrambi mi hanno fatto parlare con un avvocato che non mi ha dato speranze, la separazione di mio me la devo pagare e non ho diritto a nessun aiuto.
A questo punto mi chiedo, va da sè che se stai insieme a un tossicodipendente i soldi non bastano mai, è vero che il mio errore di contrarre dei debiti non dipende se non dalla mia volontà, ma si sa anche che nel momento in cui ti trovi nelle difficoltà ti lasci prendere e combini solo guai, ma ora che dai guai mi ci vorrei togliere me li devo pagare tutti io perchè intestati solo a me, lui soldi non me ne da e non credo di riuscire a prenderne mai, e pazienza, ma non riesco neppure a trovare un aiuto per separarmi e tutelare me e i bambini?
Io i soldi per una separazione non li ho, accollarmi altri debiti per un avvocato è impossibile, e se voglio un aiuto devo farmi prendere a botte e denunciarlo... MA HA SENSO QUESTO?
5/12/2011 10:05 AM
 
Modify
 
Quote
Post: 224
Post: 48
Registered in: 5/10/2011
Gender: Female
Junior User
OFFLINE
Cara Fairy, quante ne hai passate! Posso solo immaginare la tua frustrazione! Innanzitutto hai fatto il grande passo avanti di riprendere in mano la tua vita: se guardi la te stessa crollata e succube, vedrai che anche se non pensavi di farcela, hai avuto la forza per fare dei passi avanti, e non mi sembra affatto poco.
Per quel che riguarda la separazione, non ho capito bene dal tuo scritto se hai già provato a rivolgerti ai servizi sociali della tua zona, che seguono senza spese le coppie nei percorsi di separazione. Purtroppo questo avviene solo nel caso di separazione consensuale, e quindi tutto dipenderà dalla volontà di lui, ma intanto potreste, se non è stato fatto, stabilire un primo incontro. E poi vedere come va.
Altrimenti... non conosco la tua situazione economica, ma sei sicura al 100% di non rientrare tu stessa nel gratuito patrocinio? Oppure potresti contattare qualche avvocato disposto ad essere pagato poco alla volta?

I bambini come stanno adesso? Come vivono la situazione?
Coraggio, non sei sola: so che sembrano frasi fatte, ma credimi, non è così. Quando si scala una montagna, sembra enorme, ma un passo alla volta si arriva in cima...
"Voglio cambiare il mondo", disse la ragazzina.
"Ah sì? E come pensi di farlo?", chiese il professore.
"Con l'Amore", rispose lei sorridendo.
5/12/2011 5:54 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 2
Post: 2
Registered in: 5/11/2011
Gender: Female
Junior User
OFFLINE
Fortunatamente i bambini stanno bene ed hanno patito relativamente di questa separazione, credo che da parte di Lui ci siano ancora dei tentativi di mettermeli contro ma, vivendo con me, loro sanno che le cose che lui dice non sono vere.
Riguardo al gratuito patrocinio non posso accedervi perchè il mio reddito supera di gran lunga e i debiti contratti con le agenzie di credito non vanno ad intaccare il reddito dichiarato purtroppo.
Gli assistenti sociali per ora sono fuori da tutto il discorso primo perchè c'è sempre un po' di reticenza a rivolgersi a loro, e poi perchè per ora di "consensuale" non se ne parla, visto che a sentire lui tanto non può permettersi di darmi soldi e se non gli faccio una lista dettagliata di cosa e quanto spendo per i bimbi ancora meno!
Ma io devo sentirmi in colpa a mangiare un biscotto che ho comprato per i bambini? Questo succedeva quando eravamo ancora insieme, non ha senso che il suo fantasma continui a perseguitarmi!!!
E, per ultimo, oggi accollarmi la spesa, anche se dilazionata, per un avvocato è veramente difficile... a malapena riesco ad arrivare a fine mese al centesimo spendendo veramente per il minimo indispensabile e facendo mille peripezie! E' deprimente uscire coi bimbi e non potersi permettere nemmeno un gelato quando invece, quando sono col papà, spesso e volentieri se ne arrivano con giochini stupidi!!!
5/13/2011 8:13 AM
 
Modify
 
Quote
Post: 224
Post: 48
Registered in: 5/10/2011
Gender: Female
Junior User
OFFLINE
Cara Fairy... capisco la tua situazione... e anche la reticenza a rivolgersi ai servizi sociali. Però ti posso dire per esperienza personale che si trovano persone che hanno a cuore soprattutto il bene dei bambini. Anche se forse non possono aiutarti per la separazione, possono comunque valutare la situazione e darti una mano, ad esempio per l'affitto, o consigliando un avvocato che possa capire la situazione.... o ancora aiutandoti economicamente, o parlando con lui per vedere se si può farlo ragionare.
Pensaci... è comunque un tentativo.
Ti abbraccio...
"Voglio cambiare il mondo", disse la ragazzina.
"Ah sì? E come pensi di farlo?", chiese il professore.
"Con l'Amore", rispose lei sorridendo.
5/14/2011 10:45 AM
 
Modify
 
Quote
Post: 4,466
Post: 827
Registered in: 3/10/2006
Gender: Male
Moderatore Forum Antiviolenza
Senior User
OFFLINE
Ciao

Scusa se rispondo solo adesso...!!!

Il tempo è sempre davvero molto poco, ma dai primi di giugno in forum saranno presenti gli operatori del progetto ADID, che finalmente è stato rifinanziato dalla Provincia Regionale di Palermo.

Sono contento che hai trovato assistenza sia da parte dei servizi sociale che dalle Associazioni che si occupano di violenza contro le donne.

Adesso il problema è il gratuito patrocinio... facciamo una cosa... dobbiamo sentirci telefonicamente... Non abbiamo tempo di scrivere in forum per ora ed io voglio quanto prima capire cosa si può fare.

Questo è il mio indirizzo email: geneshys@hotmail.com devo capire il motivo per cui tu non hai diritto al gratuito patrocinio! Ti faccio parlare con il Legale dell'Associaizone e vediamo il da farsi, ok?

Perdonami ancora per il ritardo!

Gae
[Edited by Geneshys 5/14/2011 11:04 AM]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag cloud   [show all]

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:33 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com


FORUM DI POESIE E RACCONTI