Nuova pagina 1

 

 

 

 

 

Menù rapido al Forum

RIAPRE IL CENTRO ANTIVIOLENZA ADID

 
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

ho bisogno di aiuto

Last Update: 12/13/2010 2:44 PM
11/28/2010 2:24 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 3
Post: 3
Registered in: 11/28/2010
Gender: Female
Junior User
OFFLINE
ho bisogno di chiarezza
Ciao a tutti, è la prima volta che scrivo in un forum di questo tipo perché ho la mente così confusa che non so realmente più cosa è giusto o sbagliato, cosa è vero e cosa no. Credo di essere vittima di violenza psicologica ma non so se è colpa mia o sua. Da quattro anni sto con un uomo che sembrava meraviglioso. Mi ero separata da poco più di un anno quando l’ho conosciuto, con me un bambino che ora ha otto anni. Un matrimonio poco felice ma non violento, non distruttivo. Lui era ciò che non credevo mai più di provare, il perfetto principe azzurro che non credevo nemmeno esistesse. I primi problemi sono inziati per un sms di un amico dopo cinque mesi che stavamo insieme, un banale saluto che mi è costato calci e insulti. Lui non mi ha quasi mai chiesto, trovava il modo di farsi dare… Diceva che era senza soldi, che era in difficoltà e io che ero più in difficoltà di lui mi offrivo di aiutarlo… L’ho ospitato per mesi, gli ho prestato soldi che non avevo, facevo prestiti per permettermi di aiutarlo e di vivere… Lui giocava: casinò, gratta e vinci, scommesse, qualsiasi cosa pur di giocarsi denaro… anche il mio ma io non lo sapevo… Poi la confessione e la prima sparizione. Non c’era nulla che non andava nel nostro rapporto e allora lui la creava. Mi trascurava , poi m’insultava, poi mi controllava fino ad appigliarsi a qualsiasi cosa per litigare e anche se io stavo buona e non rispondevo andava avanti per giorni fino a che sbottavo e lui spariva, per poi tornare, chiedere perdono e farsi riaccogliere in casa. Non ho più potuto ricevere una telefonata da un amica, non ho più potuto avere un amico maschio perché non è lecito, perché le donne non hanno amici maschi se no sono puttane. Ho dovuto cambiare il numero la volta dei calci e ho dovuto cambiarlo innumerevoli volte perché lui quando voleva prendersi una pausa dal rapporto mi faceva telefonate anonime di nascosto o me le faceva fare per poi insultarmi dicendomi che sentivo qualcuno, che ero una donnaccia. Ho consumato la mia vita. Lui soffriva di un mal di testa all’apparenza incurabile, in 4 anni l’ho accompagnato da tutti gli specialisti possibili… credo che il mal di testa se lo fa venire perché non ha nulla. Gli ho fatto da mamma, amica, amante ma non sono mai stata la sua compagna. In quattro anni, siamo usciti una decina di volte e tutte le volte erano botte e insulti per una risata fatta in compagnia, per una battuta di un ristoratore, per un saluto ad un amico… Non potevo alzare gli occhi da terra, se mettevo una gonna era per farmi guardare, non una scarpa con qualche cm di tacco… Se tardavo per il traffico era perché mi ero fermata da qualche parte, se tardavo al lavoro era perché secondo lui mi fermavo per l’aperitivo, se facevo una strada diversa è perché dovevo vedermi con qualcuno se non rispondevo al telefono perché non potevo o non riuscivo a prenderlo nella borsa in macchina mentre guidavo era la fine. Ho vissuto nel terrore di sbagliare, di dimenticare il telefono in macchina, di tardare un minuto di più… Avevo paura ma non c’era nulla che potevo fare se lui decideva che avevo sbagliato anche se non avevo fatto nulla, avevo sbagliato: punto. E se lui non era carino con me, se non mi faceva nemmeno un pensiero, se mi insultava nei modi peggiori, era colpa mia. Mi diceva che avrebbe cambiato lavoro per venire a stare con me, si dava delle scadenze, faceva tutto lui e quando si avvicinavano le sue scadenze cominciava il solito rito che portava alla rottura. Mi ha lasciato tre giorni fa, credo sia la sesta volta, con la solita violenza, senza un reale motivo. Avrei bisogno di mille pagine per scrivere questi 4 anni nei quali mio figlio, che non è il suo, si trasformava da essere inesistente a checca che ho cagato con un altro, una zavorra, un problema che avrò con tutti gli uomini anche dopo a suo dire… Mio figlio ha un padre che gli vuole bene. Non ero degna di lui o ero la migliore al mondo. Due giorni fa dopo che è quattro anni che usa gas, luce, mangia a casa mia senza mai darmi un euro gli ho chiesto dei soldi per fare la spesa una tragedia mi ha detto che io a lui non succhio nulla tranne quello che si può immaginare… L’ho mantenuto, sorretto, aiutato, capito… e lui mi ha solo maltrattato e usato ma il problema alla fine qual è? La mia paura di non essere capace di stare senza di lui, la mia paura è quella di non capire fino in fondo che la colpa non è mia, la mia paura è quella di non tenere la porta chiusa la prossima volta che busserà… Perché lui tornerà se non trova presto un’altra vittima e lo dico con paura ma anche con una sottile speranza. Vorrei solo sapere se è colpa mia, se non ho meritato nemmeno un sorriso di riconoscenza , se non mi ama per colpa mia… Sono sempre stata qui ad aspettare un grazie, una carezza, un abbraccio… da lui che quando me li da mi sento protetta, amata, unica… sono così rari che diventano per me preziosi. Aiutatemi non vivo più.
[Edited by coleicheamatroppo 11/28/2010 2:25 PM]
12/2/2010 1:10 AM
 
Modify
 
Quote
Post: 3
Post: 3
Registered in: 11/28/2010
Gender: Female
Junior User
OFFLINE
per favore
qualcuno può rispondermi? grazie
12/6/2010 10:31 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 4
Post: 4
Registered in: 12/5/2009
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
Ciao,
non ho potuto fare a meno di rispondere alla tua richiesta di aiuto.
Non credo di essere all’altezza di poterti fornire degli strumenti concreti per affrontare la tua situazione. Puoi leggere i miei post per comprenderne il motivo.
Posso comunque garantirti la mia vicinanza.
E’ indubbio che tu stia subendo violenza fisica e psicologica! Non puoi dubitare neppure per un istante di questo.
Il ritenere che tu possa essere minimamente responsabile di ciò che accade è del tutto irreale.
La mia storia mi ha portato a documentarmi molto riguardo a questo tipo di drammi e ti assicuro che i tuoi desideri sono legittimi: “un sorriso di riconoscenza , se non mi ama per colpa mia… Sono sempre stata qui ad aspettare un grazie, una carezza, un abbraccio… da lui che quando me li da mi sento protetta, amata, unica… sono così rari che diventano per me preziosi.”
I tuoi sono sentimenti normali, autentici, reali. I suo sono assolutamente da condannare. Ti prego, non sottovalutarli.
Come puoi valutare normali dei gesti e delle parole che hanno l’unico scopo quello di annientare la persona che si dice di amare. Non puoi! Vorrei chiamarti per nome, per dare ancora più enfasi alle mie parole.
Hai la possibilità di recarti presso un centro antiviolenza? Certamente potrebbero consigliarti un percorso da iniziare immediatamente. Il fatto che tu abbia già iniziato a esprimere il tuo disagio è importantissimo. Non tornare indietro.
Nella mia piccolissima parte io continuerò ad ascoltarti e se possibile a sostenerti.
Un abbraccio!
Michele
12/6/2010 10:44 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 4
Post: 4
Registered in: 12/5/2009
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
Sai ho trovato in un sito dedicato alla violenza sulle donne una frase che mi ha colpito molto e voglio dedicartela:

“A volte per tirare un colpo vincente bisogna arretrare, ma a volte se arretri troppo finisci per non combattere più…”

Buonanotte
12/13/2010 2:44 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 3
Post: 3
Registered in: 11/28/2010
Gender: Female
Junior User
OFFLINE
grazie...
Ciao michele,
grazie per avermi risposto, non ci speravo più ormai...
Leggerò i tuoi post stasera. Mi sono rivolta ad un centro antiviolenza poi scriverò cosa mi hanno detto ma mi sento così ridicola... So perfettamente che tutto quello che ho subito non è normale quando lo vedo da fuori ma non riesco a provare la rabbia sufficiente per non aspettarlo più.
Grazie ancora di tutto
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag cloud   [show all]

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:32 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com


FORUM DI POESIE E RACCONTI