Nuova pagina 1

 

 

 

 

 

Menù rapido al Forum

RIAPRE IL CENTRO ANTIVIOLENZA ADID

 
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

Rapporto UNICEF "La condizione dell'infanzia nel mondo 2007"

Last Update: 10/22/2007 5:05 PM
10/22/2007 5:05 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 1,118
Post: 1,071
Registered in: 3/5/2006
Gender: Male
Presidente Associazione Fidelis Onlus
Veteran User
OFFLINE



Rapporto UNICEF "La condizione dell'infanzia nel mondo 2007"
Donne e bambini: il doppio vantaggio dell'uguaglianza di genere


Una Road Map per l'uguaglianza di genere

La "Condizione dell'infanzia nel mondo 2007" indica 7 interventi fondamentali per raggiungere la parità di genere:

Istruzione: gli interventi chiave includono abolire le tasse scolastiche e incoraggiare genitori e comunità locali a investire nell'istruzione delle bambine
Finanziamenti: finora è stata ben poco riconosciuta la necessità di risorse specifiche per conseguire l'obiettivo della parità di genere e del potenziamento del ruolo delle donne. Gli investimenti per l'eliminazione della discriminazione di genere devono essere integrati nei bilanci e nei piani governativi
Legislazioni: le legislazioni nazionali in materia di diritto di proprietà e di successione dovrebbero garantire eque opportunità per le donne, oltre a misure atte a prevenire e contrastare la violenza domestica e le violenze di genere perpetrate durante i conflitti armati
Quote di rappresentanza: le quote sono un sistema di provata efficacia per assicurare la partecipazione delle alla politica. Dei 20 paesi con il maggior numero di donne in parlamento 17 adottano qualche sistema di quote
Donne che sostengono altre donne: i movimenti femminili di base hanno dato una grande risonanza all'uguaglianza e al potenziamento del ruolo delle donne e dovrebbero essere coinvolti fin dalle fasi preliminari dell'elaborazione politica, in modo che i programmi siano strutturati tenendo conto delle esigenze di donne e bambini
Coinvolgere uomini e ragazzi: educare gli uomini e i bambini, così come le donne e le bambine, sui benefici dell'uguaglianza di genere e della condivisione delle decisioni, può contribuire ad alimentare rapporti improntati a una maggiore cooperazione
Ricerche e dati di maggiore qualità: dati più precisi e analisi accurate sono fondamentali, specialmente in aree come la mortalità materna, la violenza contro le donne, l'istruzione, il lavoro, il salario, il lavoro non pagato e l'impiego del tempo, la partecipazione in politica


Papua Nuova Guinea: Helen, 23 anni, parla ai coetanei della propria condizione di sieropositiva all'HIV durante un workshop organizzato dall'UNICEF - ©UNICEF/HQ04-1224/G.Pirozzi


Escluse dalle decisioni familiari

Il rapporto rileva che le donne non sempre hanno pari voce nelle decisioni familiari fondamentali, che possono avere conseguenze negative per i bambini. In appena 10 Paesi in via di sviluppo, su 30 analizzati, il 50% o più delle donne partecipa alle decisioni familiari, incluse quelle riguardanti le principali spese per la famiglia, la propria salute e la possibilità di visitare amici o parenti fuori casa.

La possibilità per le donne di avere il controllo della loro stessa vita e di prendere le decisioni che riguardano la famiglia sono strettamente legate alla nutrizione, alla salute e all'istruzione del bambino. Nelle famiglie dove sono le donne ad assumere le decisioni fondamentali, la quota di risorse destinate ai bambini è di gran lunga maggiore rispetto a quelle in cui le donne hanno un ruolo meno incisivo.

Uno studio condotto dall'International Food Policy Research Institute ha concluso che, se donne e uomini avessero un eguale influsso sulle decisioni familiari, in Asia meridionale l'incidenza dei bambini sottopeso con meno di 3 anni scenderebbe di oltre 13 punti percentuali, con 13,4 milioni di bambini malnutriti in meno nella regione; in Africa Subsahariana 1,7 milioni di bambini in più risulterebbero adeguatamente nutriti.

La disparità di genere nel reddito

Come il reddito gestito dalle donne può produrre benefici per i bambini, così le disparità di genere nel reddito possono diminuire o limitare le risorse a disposizione per i diritti fondamentali dei bambini, quali l'assistenza sanitaria, un'alimentazione e un'istruzione adeguata.

Secondo il rapporto, le stime basate sulle differenze salariali e sulla partecipazione alla forza lavoro suggeriscono che il reddito delle donne sia, nei paesi esaminati in Medio oriente e Nord Africa, circa il 30% di quello degli uomini; il 40% in America latina e Asia meridionale; il 50% nell'Africa sub-sahariana e circa il 60% in Europa centro-orientale, nella Comunità degli Stati Indipendenti, in Asia orientale e nei Paesi industrializzati.


La sfera politica

Un maggiore coinvolgimento delle donne in politica può avere anche un impatto positivo sulla condizione dei bambini. Prove crescenti suggeriscono che - sia nei paesi industrializzati che in quelli in via di sviluppo - le donne parlamentari siano particolarmente efficaci nella tutela dell'infanzia. Ma, a luglio 2006, le donne parlamentari erano meno del 17% dei parlamentari del mondo.

Commentando il rapporto, Anders B. Johnsson, Segretario generale dell'Unione interparlamentare, ha dichiarato: «Vi sono legami evidenti tra la rappresentanza politica delle donne e il benessere dei bambini. La "Condizione dell'infanzia nel mondo", che costituisce un punto di riferimento globale per tutte le tematiche riguardanti l'infanzia e una risorsa vitale per noi tutti, dimostra questo dato fondamentale in più di una circostanza.»


Una chiave per una società più forte

I benefici della parità di genere vanno oltre gli effetti diretti sull'infanzia.

La «Condizione dell'infanzia nel mondo 2007» dimostra come, promuovendo l'uguaglianza di genere e il ruolo delle donne - il terzo degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio - si imprima un effetto propulsivo a tutti gli altri obiettivi: dalla riduzione della povertà e della fame alla salvaguardia della vita dei bambini; dal progresso della salute materna alla garanzia dell'istruzione universale; dalla lotta all'HIV/AIDS a quella alla malaria e alle altre malattie, fino a garantire, al contempo, la sostenibilità ambientale.


Rapporto UNICEF 2007: schede tematiche

Messaggi chiave.

Disuguaglianze di genere lungo il corso della vita.

Uguaglianza in famiglia.

Uguaglianza in politica e nel governo

Uguaglianza sul lavoro



[Edited by FidelisAdmin 10/22/2007 5:05 PM]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag cloud   [show all]

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:05 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com


FORUM DI POESIE E RACCONTI