Nuova pagina 1

 

 

 

 

 

Menù rapido al Forum

RIAPRE IL CENTRO ANTIVIOLENZA ADID

 
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

no vittima

Last Update: 10/19/2007 5:07 PM
6/6/2007 5:44 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 100
Post: 98
Registered in: 5/19/2007
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
Un bambino abbandonato è una vittima, una foca squoiata viva per farci pellicce calde e scaldarsi la cosienza sporca, ma non IO o noi..
Siamo "persone", abbiamo la capacità di provare sentimenti, reagire, difenderci come vogliamo...
La vittima "per me " è colui che è innocente e vive di ingenuità..
E chi può dire di essere pienamente innocente??
No uso mai la parola "vittima", non mi definisco tale per non fare dieci passi indietro, è un offesa per me sentirmi "vittima", mi ritengo una "persona" molto arrabbiata che ha mille, non uno ma mille motivazioni x esserlo.
Sentirmi "vittima" mi fa sentire frustrata, indifesa...ed io non sono ne l'uno nell'altro come credo nessuno in fin dei conti.
C'è chi è "vittima" sul serio e non si lamenta e chi invece usa questa forma di vittimismo ogni giorno per avere qualcosa in cambio...
Vittima di cosa poi?
IO POSSO SCEGLIERE..SEMPRE..
Non è vero che non c'è via di scampo o possibilità di scegliere, perchè ci piace essere vittime ed io non ho bisogno di esserlo o fare la vittima per farmi amare...
Non mi piace questo termine per definire una donna o la donna stessa, la fa apparire stupida quasi quasi....come priva di personalità, incapace di reagire, come un bamboccio che sta lì impassibile a subire, come se non ci fosse la capacità di dire "basta" dimenticando chi "siamo" l'uomo non è più tale ovviamente ma nemmeno la donna a questo punto, incapace di SCEGLIERE...
Meglio combattere x difendere le proprie idee...sempre.
Piangersi addosso non serve a niente.
Questa è la vita, fattene una ragione ..punto..
Ed io lo sto facendo e non mi pongo minimamente il dubio o la domanda se questo sia o meno il posto adatto o meno per parlare delle mie idee ma lo facio ugualmente, quando hai qualcosa da dire lo scriveresti anche con lo spray sui muri per cui non mi pongo la domanda..
Per me siamo solo e semplicemente "persone" non "vittime", forse vittime per l'incapacità di reagire...




6/6/2007 9:12 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 840
Post: 840
Registered in: 3/8/2006
Gender: Female
Moderatore Forum Antiviolenza
Senior User
OFFLINE
Quando una bambina viene stuprata da un adulto è VITTIMA!!!
Se una donna non è in grado di lasciare un uomo che la violenta giorno dopo giorno non è più VITTIMA???? perchè è adulta ed ha la coscienza per reagire e denunziare??? Sicuramente non è un motivo per non aiutarla: sono tanti e contrastanti i sentimenti che animano una donna che vive una tale situazione ed a mio avviso "questa donna" va supportata a prendere la sua decisione e lasciare il proprio "carnefice".
Ed io la chiamo Vittima, non incapace di reagire, perchè non è mai facile ribellarsi ad una violenza, soprattutto se la persona che te la provoca è un familiare o il tuo stesso compagno.
Linda mi dispiace terribilmente dirtelo ma se devi continuare ad utilizzare il nostro Forum come valvola di sfogo, anche esprimendoti in maniera non consona e che non si addice soprattutto ad una donna, ti pregherei vivamente di cercare altrove. Noi siamo qui per aiutarle queste donne, coraggiose anche per il fatto di trovare la forza di scrivere chiedendo aiuto. Chiedi ad alcune di loro se le nostre sono state solo chiacchiere o se, insieme, siamo giunti a piccoli traguardi!!!
Ho molto rispetto per ciascuna di loro, in questo anno di lavoro abbiamo cercato di dare ciò che potevamo, non mi va che le tue parole possano in qualche modo ferirle, e non mi va che tu non riesca a vedere per te un futuro diverso, una vita che non sia più quella che hai conosciuto sin ora.
Spero tu comprenda...........
6/7/2007 12:28 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 1,118
Post: 1,071
Registered in: 3/5/2006
Gender: Male
Presidente Associazione Fidelis Onlus
Veteran User
OFFLINE
Quoto Ines ed invito Linda ad usare un linguaggio che non continui a sfiorare la volgarità, troppe volte ho letto termini che avrei ben volentieri censuarato ma mi sono astenuto sperando nella tua sensibilità.

Ti sei chiesta perchè molte donne VITTIME della violenza sono rimaste in silenzio di fronte ai tuoi post? è bene riflettere che la vita di ognuno VA RISPETTATA e non attaccata... ogni donna ha i suoi tempi e i suoi modi.
In questo forum vige tassativamente una regola, il rispetto per tutti e per tutte le esperienze di vita!


Grazie
Gae

[Modificato da FidelisAdmin 07/06/2007 12.30]

6/7/2007 4:58 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 174
Post: 164
Registered in: 11/8/2006
Gender: Female
Junior User
OFFLINE
ciao linda è tanto che non vengo in forum e non credevo di poter leggere ciò che hai scritto te,io sono una donna che non è stata in grado di reagire al suo stupratore perchè ne ero succube e spaventata ed ero sola,nessuno mi credva,io mi sento vittima,ma non per intenerire gli altri ma semplicemente perchè una persona ha abusato di me sia fisicamente che psicologicamente e ci sono volute persone come ines e gae,che mi hanno creduta e non accusata di vittimismo,ad uscirne e ad aver di nuovo voglia di vivere.Sai perchè tante donne non parlano,perchè troppe persone ragionanano come te e si sentono condannate e giudicate ancora prima di parlare.Sono contenta per te se non ti senti vittima,io mi sento vittima finalmente ho raggiunto la consapevolezza di esserlo e il sapere di essere vittima mi da la foza di lottare contro colui che ha abusato di me.ciao Morena
6/7/2007 5:17 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 100
Post: 98
Registered in: 5/19/2007
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
Sinceramente mi rendo conto che in effetti sono eccessiva quando scrivo, ma è anche vero che parlavo in prima persona...
Diciamo allora che è un problema mio e lo è sicuramente, sono consapevole di questo, chiedo scusa perchè mi rendo conto che quello che scrivo darebbe fastidio anche a me se mi leggessi come esterna, ma purtroppo gli effetti ti possono prendere in diversi modi è un pochino difficile essere sempre cordiali, avere sempre le parole giuste sotto mano o almeno le hai fin che tutto va bene...Comunque anche se mi contraddico facilmente on era un offesa nei confronti delle donne anche se sicuramente il contenuto è percepito in tale maniera, ma parlavo di me.
6/7/2007 10:50 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 840
Post: 840
Registered in: 3/8/2006
Gender: Female
Moderatore Forum Antiviolenza
Senior User
OFFLINE
Il fatto che tu abbia capito è già un passo importante....... le nostre parole non tengono rancori.
Linda noi vorremo realmente aiutarti ma è difficile persino comprenderti.
A te la scelta.................
6/8/2007 3:57 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 100
Post: 98
Registered in: 5/19/2007
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
risposta
Se qualcuno mi offrisse una soluzione x stare meglio la prenderei, la volontà c'è, più di così non so cosa fare...Non mi giustifico per le cose che scrivo o penso, ma come sicuramente è dificile comprendere me è difficile anche capire come possiate aiutarmi se VOI NON RIUSCITE anche solo minimamente a comprendere la rabbia che una persona può covare o venire a crearsi in qualche modo dopo una violenza psicologica..
E' tutto una causa-effetto...
Vedete la casua senza comprenderne gli effetti...nel mio caso sono questi, non dico le cose per insensibilità come credo qualcuno pensi, quella c'è, c'è sempre stata, ma è una rabbia incatenata dentro che prima o poi deve uscire in qualche modo e a volte ti spinge a dire o a fare cose che magari non ti appartengono o non pensi realmente ma dici spinto dalla rabbia.
Più tempo passa, meno ne parli con qualcuno, più fingi di stare bene più questa rabbia crescerà ogni giorno e quando esternerà sarà difficile farlo con..dolcezza.
Per me essere aiutata significa anche questo, non tanto avere ragione quanto comunque parlare sapendo che comunque che ti legge o ascolta, riesce a comprendere che certe cose scritte o dette apparentemente "cattive" "insensibili" possono nascondere seri disagi causa di esperienze negative, che può essere una semplice difensiva da eventuali attacchi e non neccessariamente una forma di insensibilità.
Non siamo tutti uguali e magari non avete capito nemmeno il senso per cui ho scritto "no vittima" anche se il contenuto può sembrare un offesa diretta verso altre donne.
Ma vorrei, magari per cercare di farmi capire, che non mi sento vittima non perchè mi ritengo forte, ma bensì il non accettare di "poter essere impotenti" di fronte certe situazioni...
E' difficile esternare la fragilità..è difficile accettare o ammettere di non aver potuto "avere" mezzi propri o la capacità di reagire e la vivi con un senso di frustrazione questa cosa.
L'avevo scritto: il mio silenzio è fatto di rabbia e non ho idea in che modo riempirlo
Riguado l'aiuto per me va bene
6/8/2007 4:49 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 103
Post: 103
Registered in: 4/11/2007
Gender: Female
Junior User
OFFLINE
ciao linda.
avverto tanta rabbia nelle tue parole,ma come darti torto????io no,io non ci riesco propio....so' come si sta' in certi momenti,e come ti riduce il carnefice che si ha affianco....io ne ho avuti 2...di carnefici.....e fa' male....comunque,unaiuto psicologico secondo me ti farebbe bene....sai io pure faccio psicoterapia...e mi aiuta anche se ha volte e' doloroso....un abbraccio romy
6/8/2007 9:05 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 1,118
Post: 1,071
Registered in: 3/5/2006
Gender: Male
Presidente Associazione Fidelis Onlus
Veteran User
OFFLINE
Noi abbiamo ben compreso la tua rabbia, infatti ne abbiamo parlato allo sportello donna nel nostro territorio. Cerchiamo solo di incanalarla verso soluzioni che possano aiutarti. Sfogarsi fa certamente bene, che le cose da te dette sono frutto di disaggi interiori è lampante!

Noi non abbiamo medicine miracolose, ma se parti dal presupposto che nulla può essere fatto allora nulla potremmo fare. Il primo passo l'hai fatto ed è quello di scrivere in forum. Ti avevo creato il tuo SVP come da tua richiesta, ti avevo inviato una mail (ma forse non li puoi ricevere) ma ho ricevuto silenzio. Come dice Ines per noi voi siete importanti!

Quello che ti chiedo è di andare oltre questa corazza che ti sei creata, esternando anche la tua fragilità, il tuo dolore.
Nessuno ha colpe se non ha trovato i "mezzi" per difendersi dal proprio carnefice, molti, troppi meccanismi psicologici si mettono in atto durante e dopo aver subito violenza sia essa psicologica che fisica...

Infine ti chiedo di avere fiducia in quest'uomo che ti sta scrivendo come in tutti gli amici del forum... noi vogliamo intanto intraprendere un cammino d'amicizia base indispensabile per raggiungere i nostri, i vostri traguardi!


Cordialmente
Gae

6/9/2007 4:40 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 840
Post: 840
Registered in: 3/8/2006
Gender: Female
Moderatore Forum Antiviolenza
Senior User
OFFLINE
Cara Linda ma il punto di partenza è proprio la consapevolezza di essere state vittima di violenza.
Ma perchè ti rifiuti cosi tanto di considerarti tale? non è mica una colpa!!!
Purtroppo molti uomini sono riusciti a rendere prigioniere le loro compagne e, credici o no, caderne vittima non vuol dire non avere le capacità per ribellarsi ma essere succubi del proprio "carnefice". Sono "bravi" anche a farti sentire quasi responsabile della loro follia, e questi sono incubi da cui non puoi uscirne da sola. C'è bisogno di supporto, per tirare fuori di te tutto il coraggio e la forza che manca, per indicarti la strada giusta da intraprendere, ed infine supportarti fino a quando sarai pronta a camminare con le tue gambe.

Noi abbiamo sempre fatto così con le altre amiche che hanno chiesto una mano d'aiuto......se vuoi lo faremo anche con te!!!
6/9/2007 6:38 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 100
Post: 98
Registered in: 5/19/2007
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
Sono d'accordo nel voler iniziare un percorso, ma non ho idea di come si faccia ad esternare la propria fragilità...come si fa?
credo di aver bisogno di un pò di istruzioni anche per cose così banali, io sono sempre stata abituata ora come ora ad essere così, come faccio ad abbassare la corazza? Non perchè non voglio non ho proprio idea di come si faccia come si fa?
Credo di essere diventata come lui, mi sento aggressiva anch'io...
Si ho ricevuto l'email del mio svp mi ero dimenticata di rispondere, ma non mi è chiaro come poterci andare in questo mio svp
10/19/2007 5:07 PM
 
Modify
 
Quote
Post: 3,228
Post: 15
Registered in: 10/17/2007
Gender: Male
Junior User
OFFLINE
La violenza psicologica è deleterea e debella facendo leva su quelle corde più sensibili e scoperte. E senza volerlo non si riesce ha trovar la via d' uscita ma ci si lascia trascinare a precipizio nel conflitto, e ci si arrabbia con se stessi per non essere riusciti a sfuggire alla provocazione....utile trovare quali sono le armi giuste da usare, ma per trovarle è indispensabile farsi aiutare. Quando questi fatti si vivono in prima persona è difficile mettere a fuoco il problema....anche i medici quando stanno male vanno da un altro medico per farsi curare (di solito)
Parlare, allentare la rabbia, ritrovare un po' di sereno in sè è il passo da fare.
-gian-
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag cloud   [show all]

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:34 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com


FORUM DI POESIE E RACCONTI